I corsi di formazione per trovare lavoro come degustatore vini o sommelier

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

La professione del sommelier

Per comprendere meglio l’ambito della formazione in ambito enologia e degustazione, è bene intanto distinguere la figura del sommelier da quella dell’assaggiatore di vino:

  •  la professione del sommelier prevede l’analisi organolettica delle bevande, al fine di approfondirne e valutarne qualità, tipologia e caratteristiche, soprattutto in relazione all’abbinamento vino-cibo. Inoltre il sommelier integra la sua valutazione con una ricca presentazione descrittiva, spesso con linguaggio lirico e poetico. Deve quindi avere la capacità di collegare le sensazioni percepite durante l’assaggio del vino, alla sua storia, al territorio di provenienza ed alla sua evoluzione nel tempo. Il ruolo professionale di sommelier è ricercato in gran parte dai ristoranti. La figura professionale del Sommelier ha il compito di divulgare il valore della cultura del vino; spesso, infatti, in parallelo svolge attività didattiche ed editoriali per la divulgazione culturale relativa al mondo dell’ enologia, in relazione in gran parte al territorio di provenienza dei vitigni.
  •  l’assaggiatore di vino si focalizza su un giudizio prevalentemente tecnico e qualitativo del vino, soprattutto per rilevarne i possibili difetti presenti, ed utilizza specifici termini tecnici per descrivere il prodotto, al fine di consentirne la messa in commercio. L’assaggiatore di vino può infatti trovare impiego presso varie realtà aziendali come ristoranti (nella gestione della cantina e nella redazione della lista dei vini) ed ultimamente anche nella GDO (grande distribuzione organizzata).
    Tuttavia, i due ruoli sono simili ed hanno in comune sia la degustazione professionale di un vino, legata maggiormente alla figura del sommelier, che la conoscenza e la cultura dei vini, che caratterizza soprattutto il degustatore.

In sostanza, un corso per sommelier prevede l’approfondimento di argomenti quali enologia, viticoltura e tecnica della degustazione e del servizio, cominciando dalla corretta temperatura di servizio dei vini fino all’ organizzazione e alla gestione della cantina di ristoranti.

Entrambe le figure professionali, il sommelier ed il degustatore di vini, devono aver frequentato corsi di degustazione del vino (così come uno chef deve aver frequentato dei corsi di cucina), ed essere quindi entrambi molto bene formati in merito ai parametri relativi ai sensi che più avranno sviluppato in relazione all’analisi dei singoli vini:

  •  analisi visiva, secondo parametri quali colore, limpidezza, consistenza ed effervescenza;
  •  analisi olfattiva, secondo parametri quali profumo, aromi (primari, secondari e terziari), intensità, complessità e qualità;
  • analisi gustativa, legata alle sensazioni tattili della lingua, quali pseudo calore, astringenza, effervescenza, e  valutata secondo i seguenti parametri: durezze (date da tannicità, acidità e sapidità), morbidezze (date da zucchero e alcool), corpo, persistenza, intensità, equilibrio e qualità.corsi_cucina_torino_vino

Per chi desidera avvicinarsi alla cultura del vino, e farne in futuro una professione, è possibile frequentare corsi di avvicinamento al vino, tramite cui ricevere in primis l’educazione al gusto ed iniziare già ad applicarsi nei primi esercizi di tecniche di degustazione, quali l’esame visivo, l’esame olfattivo e l’esame gustativo. Nelle lezioni di approfondimento si arriverà a studiare la materia relativa all’abbinamento del vino al cibo; in seguito, tramite i giusti corsi formativi, sarà possibile ottenere la Qualifica Professionale di Sommelier

Corsi di degustazione vino a Torino e in Piemonte

Non possono manacare corsi di degustazione di vino e corsi per sommelier a Torino ed in Piemonte, territorio che ospita alcuni dei più rinomati vitigni italiani.

L’ente di formazione Immaginazione e Lavoro, propone un corso dedicato agli elementi di degustazione vini ed al loro abbinamento enogastronomico, si svolge a Torino ed è finanziato dalla Regione. Si tratta di un modulo formativo che si inserisce in un percorso più ampio che potrà condurre alla qualifica di collaboratore di sala e bar.

Obiettivo del corso è fornire le competenze che aumentino le possibilità di inserimento lavorativo nel settore ristorativo, in particolare verranno trattate tematiche relative all’analisi sensoriale dei vini, al loro abbinamento con le giuste pietanze e ricette, ed al loro servizio.

Anche il Consorzio Formazione Canavese eroga un corso di degustazione vini della durata di 50 ore, finanziato da fondi strutturali europei, durante il corso viene in primis illustrato Il ruolo del Sommelier, per poi affrontare le diverse fasi di produzione del vino e le principali regole della degustazione, quali l’analisi organolettica, l’analisi sensoriale e visiva, l’analisi gustativa; ed infine vengono approfonditi i principali accostamenti cibo-vino.

Il corso per sommelier erogato dall’ Agenzia Formativa Dante Alighieri di Torino è maggiormente professionalizzante, poiché ha una durata di 310 ore e comprende un percorso di studi che fornisce un alto livello di competenze manageriali, con l’obiettivo di formare un sommelier professionista che sia in grado di conoscere l’enografia nazionale e internazionale, le tecniche di degustazione, i giusti abbinamenti con il cibo e le norme igienico-sanitarie, il tutto completato da competenze di marketing e di organizzazione di fiere ed eventi legati all’enologia ed all’enogastronomia.

Il centro ONAV, l’Organizzazione Nazionale Assaggatori di Vino, con sede ad Asti, eroga corsi istituzionali per assaggiatori di vino in tutte le regioni d’Italia; nei pressi di Torino si svolge nel comune di Grugliasco. L’aspirante assaggiatore, frequentando questo corso articolato in 18 lezioni teorico-pratiche, e superato l’esame finale, riceverà la patente e sarà inserito nell’Albo Nazionale Assaggiatori di Vino ONAV.

Per chi volesse frequentare un corso base che sia di pura introduzione al mondo dei vini, la scuola ArteFormazione di Torino propone un breve corso composto da 3 incontri serali, che prevedono in gran parte una degustazione pratica di diverse tipologie di vino.

 

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Iscriviti alla nostra newsletter!