Corsi di cucina naturale, stagionale ed ecosostenibile

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Le scelte alimentari stanno cambiando, molti iniziano ad informarsi sull’importante influenza che l’alimentazione ha sulla propria salute e di conseguenza sul proprio stile di vita e la tendenza è quella di prediligere prodotti poco lavorati industrialmente, nel rispetto della natura e del proprio organismo che deve assimilarli. Frequentando corsi di cucina naturale, si apprenderà che
non è necessario rinunciare completamente alle proteine di origine animale (quelle di provenienza vegetale vanno comunque preferite); l’importante è equilibrare le dosi ed abbinare i cibi e le spezie per favorire l’assorbimento da parte dell’organismo delle sostanze nutritive contenute nelle diverse pietanze. Wikipedia a proposito della ristorazione eco-sostenibile: https://it.wikipedia.org/wiki/Ristorazione_sostenibile

sostenibilita_cucina_torinoDi seguito riportiamo alcuni esempi per comprendere il significato delle regole alimentari che, in base ad approfondite ricerche scientifiche,  possono essere davvero benefiche per la nostra salute: il limone favorisce l’assorbimento del ferro contenuto dagli spinaci e da altri ortaggi; i semi, come quelli di zucca e quelli di lino, contengono fibre, vitamine, oli essenziali, minerali, proteine ed enzimi utilissimi all’organismo; le erbe amare, come il tarassaco, aiutano a depurare il fegato;  alcune spezie, come il cumino ed il curry, hanno un potere antiossidante, quindi antinvecchiamento ed anticancerogeno; anche alcuni germogli, come i germogli della lenticchia, sono antiossidanti, remineralizzanti  e sono fonte di proteine; i prodotti da forno ed i cereali integrali contengono più fibre, benefiche per l’intestino, rispetto a quelli a base di farine bianche e raffinate; inoltre, gli amidi contenuti nei chicchi integrali possiedono un indice glicemico relativamente basso, riducendo tutti i rischi legati agli alimenti ad alto Indice Glicemico (IG).

In genere, le ricette di cucina naturale sono studiate per essere anche ecosostenibili, prevedono perciò verdure di stagione poichè crescono in base ai ritmi ed agli equilibri naturali. Alcune delle verdure vendute nei supermercati, infatti, sono fuori stagione e vengono coltivate in serre riscaldate che consumano combustibili fossili, producendo ulteriore inquinamento. La frutta e la verdura stagionali, coltivate nella regione in cui si vive, sono inoltre più saporite e ricche delle loro effettive proprietà nutritive perchè sono frutto di una maturazione naturale e non sono state portate nelle nostre città da luoghi lontani attraverso l’autotrasporto.

Per cibi naturali si intendono quindi cibi stagionali, locali, a Km 0, ovvero legati alla filiera corta, una filiera produttiva caratterizzata da un numero limitato e circoscritto di passaggi produttivi e commerciali che, di conseguenza, preserva la qualità e la freschezza dei cibi e diminuisce l’impatto ambientale dannoso legato alle nostre scelte quotidiane, riducendo gli sprechi individuali e collettivi al minimo.

verdura_cucina_torino

In merito all’accostamento degli alimenti, la cucina asiatica, soprattutto quella dell’asia orientale, è ricca di abbinamenti di cibi e spezie dai risultati benefici e di piccoli consigli molto utili, come l’assunzione quotidiana di tè verde, il quale possiede proprietà anti-infiammatorie ed antiossidanti. Ma non dimentichiamo che anche la dieta mediterranea è considerata da sempre molto salubre e bilanciata, sia perché è a base di verdure stagionali che abbondano nelle colture dei paesi del mediterraneo, sia perché in cucina è utilizzato maggiormente l’olio extravergine d’oliva, il quale, oltre a contenere alte percentuali di vitamine, ferro, calcio, magnesio e potassio, è ricco di polifenoli, molecole antiossidanti che ritardano l’invecchiamento delle cellule ed aumentano le difese immunitarie dell’organismo.

Possiamo quindi sostenere che la cucina italiana sia una cucina naturale e sostenibile, perché legata alle tradizioni del territorio regionale e basata sul consumo di molta frutta e verdura, mentre pesce e carne sono assunti in quantità equilibrate.

L’ente di formazione Immaginazione e Lavoro propone un corso di cucina naturale a Torino: si tratta di un  percorso pratico di cucina sana che prevede l’utilizzo di materie prime naturali e tecniche di preparazione che consentano il rispetto dei principi nutritivi degli alimenti. Si realizzeranno piatti gustosi con ingredienti non raffinati, integrali e stagionali, adatti a tutta la famiglia.

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Iscriviti alla nostra newsletter!