Corsi di cucina a Natale: tante idee per la tavola delle feste

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Con l’arrivo di dicembre, uno dei nostri pensieri più ricorrenti è sicuramente legato alle feste imminenti e alla realizzazione di pranzi e cene natalizi creativi e originali, per sorprendere i nostri ospiti e divertirci in cucina sperimentando nuove ricette. Perché, se è vero che di anno in anno i riti si ripetono più o meno con le stesse modalità, è altrettanto evidente come le nostre composizioni possano arricchirsi di fantasia nel momento in cui diamo sfogo alla nostra inventiva, “osando” accostamenti particolari o lasciandoci guidare dall’istinto mentre maneggiamo mestoli, pentole e coltelli. E chi è ancora alla ricerca di spunti interessanti per il menù delle feste può pensare di andare a curiosare tra i corsi di cucina a Natale che molte scuole di Torino organizzano nelle settimane precedenti la vigilia: tante lezioni monotematiche dedicate ai piatti da degustare accanto all’albero addobbato, dall’antipasto al dolce.

Sotto il vischio e dietro ai fornelli: i sapori dei corsi di cucina a Natale

Iniziamo con un tipo di cibo sempre più diffuso e apprezzato in occasione dei grandi eventi conviviali, il finger food: un modo pratico e veloce di assaggiare tante piccole creazioni ricche di un corsi di cucina a natalegusto “concentrato” in pochi centimetri cubi, ma estremamente soddisfacenti per il palato alla ricerca di chicche gastronomiche stuzzicanti e sfiziose. Accademia Food Lab organizza il 1° dicembre un corso di finger food natalizio dedicato alla realizzazione di piatti a forte impatto visivo, che arricchiranno di colori ogni tavolata natalizia: ricette a base di carne, pesce o verdure per soddisfare ogni esigenza e rendere questo modo innovativo di mangiare il protagonista del nostro Natale. La stessa scuola propone, per il 7 dicembre, una lezione incentrata sulla realizzazione del perfetto menù di Natale, sotto la guida di due chef che condurranno i partecipanti in un percorso che va dalla selezione delle materie prime alla preparazione e cottura, prestando particolare attenzione alla tecnica culinaria e ai segreti per ottenere risultati perfetti, con tanto di esempi sull’impiattamento professionale.

Officina del Gusto aspetta i cuochi amatoriali di ogni livello di bravura lunedì 5 dicembre per il corso di cucina “Natale in famiglia”, in cui si prepareranno ricette semplici e pratiche che uniranno tutta la famiglia nella degustazione delle ricette delle tradizione. Un appuntamento piùcorsi di cucina a natale sofisticato è quello del laboratorio “La Vetrina delle Eccellenze” che, all’interno degli incontro con gli Artigiani della Qualità, invita presso la Sala Nuvolari i Maestri de La Torinese, che illustreranno l’arte della mise en place del panettone. Il laboratorio  prevede anche un interessate talk show a cura della giornalista e scrittrice Anna Tamburini Torre, che presenterà i Maestri della Torinese e la loro storia antica, uno show cooking a cura dello chef Daniela Bovo e uno sfizioso buffet in cui verrà servito quanto cucinato.

corsi di cucina a nataleTra i corsi di cucina a Natale, Il Melograno riserva a tutti coloro che seguono una dieta vegetariana o vegana uno speciale tête-à-tête con Eduardo Ferrante, chef del ristorante vegano e crudista “L’Orto già salsamentario”: giovedì 1° dicembre si potrà prendere parte a una serata dedicata alla realizzazione di un possibile menù natalizio completamente veg, per andare incontro a chi porta avanti con convinzione determinate scelte alimentari, e per avvicinare a una diversa filosofia di vita anche gli onnivori più intransigenti. Perché Natale è per tutti, senza esclusioni.

La stessa scuola propone, per lunedì 5 dicembre, una serata dedicata alla preparazione del menù perfetto per San Silvestro: sette piatti per una cena a buffet in compagnia degli amici più cari, tra canelés di burro salato e alici marinate, abete semidolce, gamberi in pasta kataifi, prosciutto arrosto con cavoletti di bruxelles e castagne e molte altre delizie.

Nella suggestiva location di Costigliole d’Asti, ICIF – Italian Culinary Institute for Foreigners organizza, tra le sue varie lezioni monotematiche, una sera dedicata alla preparazione di un ipotetico menù delle feste, a base di baccalà al vapore con crema di lenticchie e fieno di porri, risotto allo zafferano con bagnetto di quaglie e pescatrice con carciofi e guanciale.corsi di cucina a natale

IFSE – Italian Food Style Education organizza per il 5 dicembre una lezione serale di tre ore dedicata alla preparazione di tipici dolci natalizi, mentre il 13 dicembre l’appuntamento ai fornelli è con il pane delle feste, fragrante e profumato, da condividere con tutti i commensali.

Per chi invece vuole intraprendere un percorso intensivo di carattere semiprofessionale, ArteFormazione organizza dal 4 al 15 dicembre un corso di cucina base all’interno del ristorante Luna Rossa, con la possibilità di acquisire tutte le abilità per affiancare lo chef in cucina: lezioni complete e approfondite, al termine delle quali i neocuochi provetti saranno pronti per stupire tutti nella preparazione del pranzo di Natale.

E se state pensando ai regali di Natale da acquistare, La Palestra del Cibo ha la soluzione che fa per voi: un percorso culinario da “mettere sotto l’albero”, a scelta fra una o più lezioni libere, anche di coppia, un abbonamento per diventare un vero esperto di cucina, o una lezione individuale a tu per tu con lo chef, per approfondire tecniche e segreti di cucina.

Anche il Gambero Rosso mette a disposizione i suoi ambienti di alta cucina per condividere piacevoli esperimenti gastronomici a tema natalizio: la serata del 12 dicembre sarà dedicata alla preparazione del menù delle festepasso dopo passo, piatto dopo piatto, mentre il 13, giorno di Santa Lucia, si scopriranno tutti i segreti delle ricette legate alla tradizionale festività che corsi di cucina a nataleanticipa il Natale. E un ultimo appuntamento con i più golosi è fissato per il 19 dicembre, con la lezione sui dolci delle feste, in cui tutti potranno cimentarsi nella realizzazione delle tipiche leccornie natalizie, come gli struffoli e i roccocò.

Infine chi è appassionato della cucina nostrana può consultare il menù piemontese per il pranzo di Natale che abbiamo proposto in occasione dello scorso Natale.

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Iscriviti alla nostra newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *