C’è fermento a Saluzzo: weekend a tutta birra

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Settima edizione per C’è fermento, festa della birre artigianali a Saluzzo dal 1° al 3 luglio: un weekend interamente dedicato alle degustazioni, con tanti stand gastronomici e un’ampia varietà di prodotti provenienti da tutta Italia.

La manifestazione si svolgerà presso la Fondazione Amleto Bertoni (ex Caserma Mario Musso) in piazza Montebello 1.

Questi gli orari:

  • venerdì 1 luglio: 18-01
  • sabato 2 luglio: 17-02
  • domenica 3 luglio: 17-24

Le grandi birre e i piccoli produttori di “C’è fermento”

“C’è fermento” è un Salone di birre artigianali che ospita produttori provenienti da ogni parte del territorio italiano.

Questi i numeri della settima edizione: 18 i birrifici piemontesi, 2 provenienti dalla Liguria, 1 dal Veneto, 1 dall’Emilia Romagna, 1 dalla Toscana e 1 dalla Puglia.

Alcuni nomi:

  • Aleghe
  • Baladinc'è fermento corso di cucina torino
  • Birra STABRÄU
  • Birrificio Sant’Andrea
  • Birrificio della Granda
  • Kauss
  • Troll
  • Trunasse

Un evento unico, che offre la possibilità di degustare centinaia di tipi di birra differenti da accompagnare a dell’ottimo street food selezionato in collaborazione con la Condotta Slow Food del Marchesato di Saluzzo.

Ma non solo: “C’è fermento” accoglie anche la musica e il divertimento di Occit’amo, Festival delle Terre del Monviso e della Valli Occitane.

Tre i concerti del Festival che si svolgeranno nel cortile della Fondazione Amleto Bertoni:

  • Venerdì 1 alle 22: Daniele Ronda, musica folk
  • Sabato 2 alle 22: La Paranza del Greco, musiche tradizionali salentine
  • Domenica 3, ore 22: Grande Orchestra Occitana, musiche tradizionali occitane.

c'è fermento corsi di cucina torinoL’ingresso alla manifestazione è libero, mentre il costo della prima degustazione è di 6 €: con essa si ha diritto al bicchiere di vetro e al portabicchiere, alla carta delle birre e a una degustazione compresa. Ogni degustazione da 15 cl ha il costo di un gettone (corrispondente a 2 €).

Il cibo è acquistabile direttamente presso i singoli stand delle cucine di strada.

Per pagare è anche possibile utilizzare Satispay (chi non è ancora iscritto può scaricare l’apposita app e registrarsi con il codice promo FERMENTO, ottenendo immediatamente 5 euro in omaggio).

Per il programma completo degli eventi che si susseguiranno nelle tre giornate, è possibile consultare il sito della manifestazione.

La “Guida alle Birre d’Italia 2017” presentata a Saluzzo

Domenica 3 a partire dalle 10.30 presso l’Antico Palazzo Comunale (Salita al Castello, 26 – Saluzzo) ci sarà la presentazione nazionale della Guida alle birre d’Italia 2017, a cura di Slow Food Editore.

Il dibattito sul futuro della birra italiana sarà condotto dalla giornalista Fernanda Roggero del Sole24Ore.

Dalle ore 16 alle 19,30 negli spazi delle Antiche Scuderie della Fondazione Amleto Bertoni si svolgerà un’ imperdibile degustazione di birre artigianali, fra le più grosse mai organizzate in Italia: oltre 100 tipi di birra e più di 60 birrifici tra quelli che in guida hanno ottenuto, come marchio distintivo, la Chiocciola, la Bottiglia o il Fusto.corsi di cucina torino c'è fermento

L’ingresso al banco d’assaggio costa 25 euro (20 per i soci Slow Food) e dà diritto alla degustazione al bicchiere di tutte le birre presenti, nonché a una copia della Guida Birre d’Italia 2017.

La presentazione della guida è organizzata con il contributo di RCR, Liebherr, Slow Food Marchesato di Saluzzo, Fondazione Amleto Bertoni, Città di Saluzzo e Visitmove.

Vi abbiamo già parlato dei nuovi corsi per diventare degustatore di birra o mastro birraio, un mestiere che si va affermando sempre di più grazie all’espansione della produzione di birre artigianali. Questo weekend saluzzese sarà forse l’occasione per molti di scoprire sapori inconsueti e far nascere una passione per il mondo della fermentazione nelle sue varie tonalità, dal biondo al nero.  

 

 

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Iscriviti alla nostra newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *