AssoApi e Cook4 portano il ristorante in casa

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Rimanendo nel filo conduttore del nostro blog: i corsi di cucina, siamo venuti a conoscenza di una recente iniziativa che coinvolge un centro formativo e scuola di cucina noto sul territorio italiano, AssoApi, che da poco tempo ha lanciato un progetto molto interessante in collaborazione con la startup Cook4, si tratta di un e-commerce per i piatti degli chef, non è un’applicazione di food delivery come può essere l’assai nota Just Eat, l’innovazione è quella di portare nelle case i piatti degli chef professionisti.

Cook4 è una piattaforma web dal quale sarà possibile scegliere i piatti, acquistarli, e farseli consegnare direttamente a casa, con il valore aggiunto che questi piatti sono preparati dagli chef formati e qualificati da AssoApi che è la prima scuola di formazione e-learning in ambito culinario.

Assoapicorsi_cucina_torino_AssoApi è una scuola di cucina che da sempre ha puntato molto sull’innovazione, e questo è stato sicuramente uno dei suoi punti forza che ha dato la possibilità al centro formativo di organizzare corsi e-learning accreditati. E proprio questo spirito innovativo che ha spinto AssoApi alla collaborazione con i creatori di Cook4, vedendo in questa start up, oltre che un metodo innovativo del diffondere la buona cucina, un modo per dare ai nuovi chef la possibilità di mettersi veramente in gioco, dimostrando le loro abilità, e perché no, per i più bravi, creare un vero e proprio ristorante online.

La divisione formazione di AssoApi vanta di nomi noti tra i formatori dei propri corsi, come  Valentino Libro, che nel 2014 è stato giudicato come migliore pizzaiolo al mondo, Mirko Balzano e Carmen Vicchione della pasticceria Dolciarte, Salvo Leanza maestro gelatiere, Monica Urrico maestra in ambito di caffetteria, Iside Di Cesare proprietaria e chef del ristorante La Parolina di Viterbo.

Quando gli allievi finiscono il loro percorso formativo, tramite l’applicazione Cook4 riceveranno una valutazione dagli utenti e da food blogger professionisti coinvolti nel progetto, che esprimeranno pubblicamente il loro giudizio attraverso una funzione dell’App, così da creare una sorta di Master Chef Social.

Cook4

Il progetto Cook4 nasce da due amici di vecchia data entrambi laureati in economia e commercio ed entrambi veronesi: Pierfrancesco Rocca e Giuseppe benedetti. Dopo una breve indagine di mercato, sull’onda dei grandi colossi del food online hanno deciso di creare qualcosa che fosse alla portata di tutti, dando la possibilità a cuochi professionisti e cuochi appena qualificati di potersi mettere in gioco, e dall’altra parte dare all’utente una soluzione innovativa: qualcosa a metà tra la cucina casalinga ed il ristorante.corsi_cucina_torino_cook4

Atipicamente rispetto a qualsiasi start up, la ricerca di mercato approfondita si è svolta durante e dopo lo sviluppo del progetto, che ha visto l’investimento di un euro di capitale per costituire la società, e il lavoro dei due soci diviso per ciascuno, lo sviluppo dell’applicazione e la customer experience. Dopodiché sono stati coinvolti food blogger, esperti di cucina, chef professionisti ai quali è stato presentato il progetto, che ha riscontrato dei pareri molto positivi.

Gli chef che vogliono rientrare in questo progetto devono dimostrare una serie di documentazioni per poter cucinare per Cook4, in modo che tutto sia in regola e a norma di legge; viene richiesto il certificato HACCP, l’abitabilità dell’ambiente dove verranno preparati i piatti, il diploma alberghiero o l’attestato di partecipazione e superamento esame di una scuola certificata e riconosciuta come AssoApi. Inoltre i cuochi dovranno affrontare un colloquio per essere inseriti nell’applicazione, così da poter garantire agli utenti qualità e professionalità.

L’applicazione Cook4 ha un funzionamento piuttosto semplice ed intuitivo, tramite la geolocalizzazione del dispositivo mobile con il quale ci si connette vengono proposti immediatamente i piatti degli chef più vicini, dopodiché si potranno verificare i feedback ed i commenti relativi al cuoco in questione, feedback che potrete lasciare a vostra volta in modo da contribuire la crescita della community, è stata inserita una chat da utilizzare per comunicare con il cuoco per domande e necessità in merito ad allergie e intolleranze ad esempio. Infine riceverete a casa nel tempo concordato i piatti che avete scelto, così da poter gustare a casa ciò che mangereste al ristorante, molto probabilmente ad un prezzo più economico.

Attualmente l’applicazione copre solo alcune città in quanto è ancora in fase iniziale, dunque vediamo Cook4 attiva su Milano, Verona, Parma, Trieste, Bologna e chiaramente, Torino. A breve vedremo l’applicazione su altre città come Firenze, Roma Palermo e Venezia, in continua espansione fino a coprire tutto il territorio nazionale.

 

Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Iscriviti alla nostra newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *